Ossimoro

 

Finalmente sento di nuovo la voglia di scrivere. Un periodo di grandi cambiamenti. Barcellona è sempre una città che ti lascia senza fiato. <<Se ti lasci ispirare, Barcellona ti guiderà e ti sorprenderà>>. Aveva ragione A. quando mi parlava della bellezza di Barcellona.

Mi sono svegliato con il profumo della pioggia. Una tempesta estiva ad ottobre.

Pioveva molto, ma non ho avuto la sensazione di malinconia che la pioggia concede a chi possiede il “meraviglioso” dono della meteoropatia.

Oggi mi sveglio così: con una tenera malinconia.

Barcellona è una città degli ossimori. Mi lascerò ispirare per vivere ancora queste emozioni contrastanti che mi ricordano di quanto sia stupefacente la semplicità.

 

Sorridi, perché la tempesta è necessaria per vedere l’arcobaleno.

tumblr_ntv88vp1iz1ur7kozo1_500

Quando il silenzio parla: The Danish girl

Lili_Elbe_1926

«Ho voluto bene solo a poche persone nella mia vita. E tu sei due di quelle».

 

Per parafrasare Alda Merini: ci si lamenta dell’amore, perché l’amore è inquietudine. L’amore ci rende inquieti e allo stesso tempo capaci di qualsiasi cosa. Non è facile scrivere di getto dopo aver visto un film del genere. Un film che ti tocca l’anima. Ogni fotogramma sembra dipinto.

tumblr_o4loulzqrb1rpwj1eo1_500

Un film che ti lascia in silenzio. Quel silenzio eloquente fatto di pensieri potenti, che le parole rischiano di sminuire se non usate con cura. Tempo fa con una cara amica e suo fratello ci siamo messi a parlare proprio sul valore del silenzio. È nella penombra dell’alba che si presentano le sensazioni più intense, quelle che coincidono con la stanchezza e hanno il profumo del pane appena sfornato. Alle prime luci dell’alba riusciamo finalmente a dare una definizione a quello che non eravamo riusciti a definire fino a quel momento: l’arte è capace di spiegare l’inspiegabile perché ha il suono del silenzio.

tumblr_o5p1hm3RBD1smkqtyo1_500

Non è un caso che storie così, come quella di Lili, siano strettamente collegate all’arte.

«Non importa cosa indosso, perché quando sogno, sogno i sogni di Lili».

L’arte penso sia la forma di amore per se stessi più penetrante, più dolce, più tenera. È la Bellezza con la B maiuscola, mi piace sempre ricordarlo. Quella che Keats definiva Verità.

Quando trasformi la tua vita in un’opera d’arte, sei riuscito a far crescere i fiori dall’asfalto.

http://iconosquare.com/wallypain

12338463_783287438449323_1433658906_n

http://iconosquare.com/p/1135463708141034447_1508066541